Questo sito web fa uso di cookie tecnici 'di sessione', persistenti e di terze parti. Non fa uso di cookie di profilazione.
Proseguendo con la navigazione intendi aver accettato l'uso di questi cookie.

2018: parte il restyling delle camere per i clienti dell’Hotel Filey

Compiuti i 60 anni di attività nel 2017, all’Hotel Filey di Antey Saint André non vogliamo farci trovare impreparati per la nuova stagione invernale. Informiamo infatti i nostri ospiti sulla conclusione dei lavori di rinnovamento di alcuni importanti locali e strutture del nostro albergo, che vanno così ad ampliare l’offerta di servizi e di comfort per chi sceglie di trascorrere le proprie vacanze qui in Valle d’Aosta, a diretto contatto con la natura e con tutte le attrazioni della montagna a disposizione.

Il largo utilizzo del legno, dei colori caldi e degli oggetti che ricordano la Valle d’Aosta e le sue tradizioni fanno di questa operazione non solo un mero restyling fine a se stesso, ma un vero rinnovamento, mirato soprattutto al comfort ed alla soddisfazione dei clienti, senza apportare costose e significative modifiche strutturali.

nuovo allestimento 10

Il settore alberghiero, a cominciare dalla fascia medio-bassa di mercato, arranca sotto i colpi della crisi economica. La colpa è anche della mancanza di design, di spazi poco o male attrezzati che non offrono un’accoglienza adeguata a clienti diversificati e sempre più “globali”.

Rinnovare le camere di un hotel senza investire un’autentica fortuna, e tenendo conto che la proprietà alberghiera italiana è caratterizzata, soprattutto nella fascia fra 2 e 4 stelle, da una forte frammentazione che spesso non consente di operare grossi investimenti sul patrimonio. Un restyling dello spazio camera all’insegna del binomio basso costo-qualità potrebbe infatti contribuire al rilancio del settore, puntando su aggiustamenti che restituiscono qualità agli ambienti, senza interventi murari e di rifacimento impiantistico troppo onerosi.

Sessant’anni di attività, quindi, nonostante una congiuntura economica così difficile per il nostro Paese e di conseguenza anche per la Valle d’Aosta. Li hanno festeggiati nel settembre dello scorso 2017 la famiglia Machet, titolare dell’Hotel Filey in Antey Saint André, che ha saputo coniugare negli anni una gestione scrupolosa con un’imprenditorialità di stampo classico, tramandando le tradizioni ed il folklore tipici della Valle d’Aosta e delle sue usanze.

In una regione che basa principalmente la sua economia sul turismo, nonostante le circostanze attuali stiano portando diverse realtà a chiudere i battenti, l’Hotel Filey ha dimostrato che si riesce a svolgere ancora una buona attività ricettiva, pur tra mille difficoltà, e in modo continuativo. Non è un caso, infatti, che l’attività in sessant’anni sia continuata sempre con gli stessi titolari.

La Famiglia Machet ha inaugurato l’Hotel Filey nell’ormai lontano 1957 e le parole della signora Irma ci svelano il segreto di tale longevità:

 

 

Il 2018 si apre all'insegna del restyling di alcune camere dell'Hotel Filey

 

Foto d'epoca

 

Ecco come si presentava il paese di Antey-Saint-Andrè in una fotografia scattata agli inzi dello scorso secolo, in una veduta panoramica da Grands Moulins.

 

In evidenza l'inizio della Valtournenche e sullo sfondo il Monte Cervino.

 

filey 01

 

Come raggiungerci

 

Si percorre l’autostrada A5 TORINO-AOSTA, uscita “Châtillon-Saint Vincent”, si prosegue verso Breuil Cervinia sulla strada regionale S.R. 46 per circa 8 km.

 

Dalla FRANCIA, attraverso il tunnel del Monte Bianco, quindi si percorre l'autostrada A5 Courmayeur-Torino, uscita “Châtillon-Saint Vincent”, oppure la strada statale S.S. 26 fino a Châtillon.

 

Dalla SVIZZERA, attraverso il tunnel del Gran San Bernardo, si giunge ad Aosta percorrendo la strada statale S.S. 27, qui si può proseguire lungo l’autostrada A5 Courmayeur-Torino, uscita “Châtillon-Saint Vincent”, oppure sulla strada statale S.S. 26 fino a Châtillon.

logo filey cervino